Domenica 25 Giugno 2017
Torna alla Home Page Stampa la pagina Contatta il Comune Accedi all'area riservata Accedi alle statistiche di accesso al sito Diminuisci dimensioni caratteri Dimensioni caratteri standard Aumenta dimensioni caratteri Alto contrasto   
  • Il Comune
  • Le Pubblicazioni
  • La Modulistica
  • Attività Comunali
Giugno 2017
D L M M G V S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Città in Ordine - Segnala un problema di degrado urbano




Rilevazione del grado di soddisfazione del cittadino

Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

  • Spazi pubblicitari

Progetto di attività INFERMIERISTICA AMBULATORIALE a favore della popolazione di Sostegno Comune di Sostegno - servizio Free Wi-Fi Museo del Bramaterra - 2016 Contattaci per informazioni Contattaci per informazioni Contattaci per informazioni

Pubblicazioni Servizi di egovernment attivi Servizi di egovernment di futura attivazione Elenco Siti tematici Privacy Ufficio Relazioni con il Pubblico
Sei qui : Il Museo del Bramaterra

 

Museo del Bramaterra

Piazza S. Caterina 7, fraz. Casa del Bosco - Sostegno (BI)

 

Il Museo valorizza il territorio del vino “Bramaterra” conservando una documentazione storica su:

 

- tradizioni vitivinicole locali dei sette paesi produttori del vino “Bramaterra” (comuni di Roasio, Lozzolo, Sostegno, Villa del Bosco, Masserano, Curino e Brusnengo).

 

In mostra gli antichi strumenti vitivinicoli: il torchio, pigiatrici, tini, brente per la raccolta dell’uva, botti grandi e piccole,barrique, damigiane, bottiglioni, bottiglie, setacci, imbuti, imbottigliatrice, fermentino, solforatrici, pompe da verderame a spalla, pompe da travaso e attrezzi di cultura contadina. La documentazione riguarda anche i documenti storici che riguardano la documentazione dell’iter per l’ottenimento del DOC Bramaterra, foto d’epoca e panelli esplicativi relativi al ciclo della vite,le malattie, le caratteristiche organolettiche del vino.

 

I vini a denominazione di origine controllata “Bramaterra” e “Bramaterra” riserva devono essere ottenuti dalle uve provenienti, in ambito aziendale, dai vigneti aventi la seguente composizione varietale: Nebbiolo (Spanna): dal 50 al 80%; Croatina: fino ad un massimo del 30%; Uva rara (Bonarda novarese) e Vespolina: da sole o congiuntamente fino ad un massimo del 20%.

 

- caratteristiche naturali del luogo e ricerche idrogeologiche.

 

In una sala è descritta geologia, vegetazione e fauna presente nell’ambiente dei vigneti del Bramaterra.

 

In seguito alla grande alluvione del biellese, è stato ideato a partire dal 1968 dall’Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica (IRPI) del Consiglio Nazionale Ricerche di Torino il bacino della Valle della Gallina. Esso si ubica proprio nelle zone naturali a ridosso dei vigneti del Bramaterra. Il bacino, inserito in una rete europea e mondiale di eccellenza dei bacini di ricerca, e le ricerche con trent’ anni di dati raccolti è servito per contribuire alla prevenzione di disastri alluvionali.

 

Ulteriori informazioni sul vino "Bramaterra", sono consultabili nei link a seguire

 

Wikipedia

Regione Piemonte politiche agricole

Istruzione Agraria online

 

 

Ulteriori informazioni sulle ricerche CNR della Valle della Gallina, sono consultabili nei link a seguire

 

Critical Zone Exploration Network

IRPI Torino

La Houille Blanche

Alluvione '68 - Trivero Online

 

 

Immagini del Museo del Bramaterra

 

 

fuori dal Museo

 

imbottigliatrice e zolfonatrice

 

oggetti vinificazione

 

 

pompa da travaso

 

pompe a mano per verderame e zolfo

 

il fermentatoio

 

 

Dove siamo

 

 

© 2014 Comune di SOSTEGNO - Tutti i diritti riservati - I contenuti del sito sono di proprietà del Comune. - CMS Città in Comune by LEONARDO WEB - MANTA (CN)

COMUNE DI SOSTEGNO
Corso Cesare Alfieri, 65 - 13868 (BI)
Tel. 015.762903
Fax 015.762968
Email: Invia una email ...
Posta Elettronica Certificata: Email Certificata P.E.C : Invia una email certificata ...
Codice ISTAT: 096064
Codice catastale: I868
Codice fiscale:
82002270021
Partita IVA:
00483690020
IBAN (per i vostri bonifici bancari):
IT 65 H 05034 44310 000000089070
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso
Approfondisci Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento